Torna alla galleria.
Ametista

Il viola è sempre stato considerato il colore Reale perciò non ci si stupisce per
la grande richiesta di AMETISTE durante tutto il corso della storia. Splendide
ametiste si trovano nel Tesoro della Corona Britannica ed erano anche fra le
pietre favorite di Caterina II di Russia nonchè di molti Faraoni egiziani.
Leonardo da Vinci scrisse che L'AMETISTA e capace di dissipare i cattivi pensieri e stimolare l'intelligenza.
Poichè si pensava che l'ametista incoraggiasse il celibato e simbolizzava la Pietà, l'ametista divenne molto importante nei paramenti e nelle decorazioni della chiesa cattolica e di altre chiese nell'epoca medievale. Ancora oggi è considerata la pietra dei Vescovi che portano anelli di Ametista per affermare il loro rango. In Tibet e considerata consacrata a Buddha e spesso i rosari sono fatti con grani di ametista. Il termine greco "amethystos" essenzialmente si può tradurre come "non ubriaco", e l'Ametista era considerata un eccellente antidoto
contro l'ubriachezza, ed era la ragione per cui i calici da vino erano spesso
fatti di Ametista. La gemma ancora simboleggia la Sobrietà. Il suo colore viene attribuito alla presenza di fluorina. L'AMETISTA può variare in colore dal lilla
chiaro fino al viola profondo. Le gemme dai colori più pallidi sono talvolta
chiamamte "ROSE di FRANCIA" che mostrano un colore tendente al rosa vennero molto usate nella gioielleria d'epoca vittoriana. I colori più profondi sono quelli più pregiati, particolarmente un bel viola pieno con lampi rosa.
L'ametista viene estratta sioprattutto in Brasile, Uruguay, Argentina, e Bolivia
cosi come in Zambia, Namibia e vari paesi Africani.

Ametista